Efficacia del Sildenafil nel trattamento del fenomeno di Raynaud resistente ai vasodilatatori


La terapia di vasodilatazione nel fenomeno di Raynaud è spesso inefficace e può non essere tollerata per il presentarsi di effetti indesiderati.

Ricercatori della UniversitatsKlinikum des Saarlandes ad Homburg/Saar in Germania hanno valutato gli effetti del Sildenafil ( Viagra ) sui sintomi e sulla perfusione capillare nei pazienti con fenomeno di Raynaud.

Hanno preso parte allo studio crossover 16 pazienti con fenomeno di Raynaud sintomatico e resistente alla terapia di vasodilatazione.

I pazienti sono stati trattati con 50mg di Sildenafil oppure con placebo, due volte al giorno per 4 settimane.

I pazienti che stavano assumendo Sildenafil hanno sperimentato una minore frequenza media di attacchi di Raynaud ( 35 versus 52; p = 0.0064 ).
Inoltre, la durata dell’attacco è stata significativamente più breve ( 581 versus 1046 minuti; p = 0.0038 ), ed il punteggio medio al Raynaud’s Condition Score ( una misura della sintomatologia ) è stato significativamente più basso ( 2.2 versus 3; p = 0.0386 ).

La velocità di flusso ematico nei capillari è aumentata in ciascun paziente, e la velocità media di flusso nei capillari di tutti i pazienti è più che quadruplicata dopo trattamento con Sildenafil ( 0.53 versus 0.13mm/sec; p 0.0004 ).

Due pazienti hanno presentato effetti indesiderati che hanno indotto a sospendere la somministrazione del farmaco.

Secondo gli Autori, il Sildenafil è un trattamento efficace e ben tollerato nei pazienti con fenomeno di Raynaud. ( Xagena2005 )

Fries R et al, Circulation 2005; 112: 2980-2985


Cardio2005 Farma2005

Altri articoli