L’esposizione a iodio radioattivo aumenta il rischio di tumore della tiroide


Nel 1986, l’incidente nucleare di Chernobyl ha esposto un gran numero di pernone in Bielorussia, Ucraina e Federazione Russa a radioisotopi di iodio e di cesio.

Numerosi studi hanno mostrato che l’esposizione a certi tipi di radiazioni aumenta l’incidenza di carcinoma tiroideo nei bambini e negli adolescenti.

Tuttavia, solo pochi studi hanno esaminato gli effetti dell’esposizione ai radioisotopi dello iodio e solo 3 studi hanno esaminato il rischio di tumore prodotto dall’incidente di Chernobyl.

Uno studio coordinato dalla Columbia University di New York ha valutato l’incidenza di tumore della tiroide in 13.127 soggetti di età inferiore ai 18 anni.

I Ricercatori hanno trovato 45 casi di carcinoma tiroideo nel gruppo esaminato contro 11.2 casi previsti.

La maggiore età è risultata essere correlata ad un minor rischio di tumore della tiroide.

Secondo gli Autori, il 75% dei casi di tumore alla tiroide avrebbe potuto essere evitato se l’incidente di Chernobyl non fosse accaduto. ( Xagena2006 )

Fonte: Journal of National Cancer Institute, 2006

Endo2006 Onco2006


Altri articoli