Enalapril facilita il mantenimento del ritmo sinusale dopo cardioversione estrerna della fibrillazione atriale cronica


L’obiettivo dello studio è stato quello di valutare se l’Ace inibitore Enalapril fosse in grado di migliorare l’esito della cardioversione e facilitare il mantenimento del ritmo sinusale dopo conversione della fibrillazione striale cronica.

Un totale di 145 pazienti con fibrillazione striale cronica da più di 3 mesi sono stati assegnati a ricevere l’antiaritmico Amiodarone ( 200 mg per os 3 volte die; n=75 ) o l’associazione Amiodarone ( stesso dosaggio ) ed Enalapril ( 10 mg 2 volte die; n=70 ), 4 settimane prima della cardioversione.

L’86,2% ( n=125 ) dei pazienti è stato convertito a ritmo sinusale.

L’aggiunta di Enalapril all’Amiodarone ha ridotto l’incidenza di recidive precoci di fibrillazione striale ed ha facilitato il mantenimento nel lungo periodo del ritmo sinusale dopo cardioversione.

L’analisi di Kaplan-Meier ha mostrato che i pazienti trattati con l’associazione Amiodarone ed Enalapril avevano una maggiore probabilità a rimanere in ritmo sinusale rispetto al solo Amiodarone a 4 settimane ( 84,3% versus 61,3%; p=0.002 ) e a 270 giorni ( 74,3% versus 57,3%; p=0.021 ). ( Xagena 2003 )

Ueng K-C et al, Eur Heart J 2003; 24:2090-2098


Altri articoli