Efficacia dell’Arginina nel trattamento dell’ipertensione polmonare nei pazienti con anemia drepanocitica


L’ipertensione polmonare è una grave complicanza dell’anemia drepanocitica o malattia falciforme.

L’Arginina è un donatore di azoto per la sintesi dell’ossido nitrico, un potente vasodilatatore carente durante le crisi dell’anemia drepanocitica.

L’enzima arginasi idrolizza l’arginina ad ornitina ed urea, comportando in tal modo una riduzione della produzione di ossido nitrico.

La terapia con ossido nitrico per inalazione ha prodotto dei sensibili miglioramenti nell’ipertensione polmonare associata all’anemia drepanocitica.

I Ricercatori del Children’s Hospital di Oakland negli Usa hanno valutato gli effetti della terapia con Arginina sull’ipertensione polmonare nei pazienti con anemia drepanocitica.

L’Arginina, somministrata per os, ha prodotto una riduzione media del 15,2% della pressione sistolica dell’arteria polmonare ( 63,9% +/-13 a 54,2+/-12 mmHg; p=0.002 ) dopo 5 giorni di terapia in 10 pazienti.

L’attività dell’arginasi è risultata raddoppiata nei pazienti con ipertensione polmonare.
Questo può limitare la biodisponibilità dell’Arginina.

Secondo gli Autori l’Arginina è una nuova opzione terapeutica nei pazienti con anemia drepanocitica che sviluppano ipertensione polmonare. ( Xagena2003 )

Morris CR et al, Am J Respir Crit Care Med 2003; 168:63-69


Cardio2003 Farma2003

Altri articoli