Arcoxia, interazioni con altri prodotti medicinali ed interazioni generali


Etoricoxib ( Arcoxia ) è un inibitore della cicloossigenasi 2 ( COX-2 ) ad attività antinfiammatoria.


Anticoagulanti orali

Nei soggetti stabilizzati in terapia cronica con Warfarin, la somministrazione di Etoricoxib in dosi pari a 120 mg/die è stata associata con un incremento di circa il 13% del1'International Normalized Ratio ( INR ) del tempo di protrombina.
Quindi, l'INR del tempo di protrombina dei pazienti in terapia con anticoagulanti per os deve essere tenuto sotto attenta osservazione, in modo particolare durante i primi giorni, quando si inizia la terapia con Etoricoxib o quando si modifica il dosaggio dell'Etoricoxib.


Diuretici ed ACE-inibitori

I FANS ( farmaci antinfiammatori non steroidei ) possono ridurre l'effetto dei diuretici e di altri farmaci antipertensivi.

In alcuni pazienti con funzione renale compromessa ( pazienti disidratati o pazienti anziani con funzione renale compromessa ), la somministrazione concomitante di un ACE-inibitore e di agenti che inibiscono la cicloossigenasi può determinare un ulteriore deterioramento della funzione renale, generalmente reversibile.

Queste interazioni vanno tenute presenti nei pazienti che assumano Etoricoxib contemporaneamente con ACE- inibitori.


Acido Acetilsalicilico

In uno studio su individui sani, alla stato stazionario, Etoricoxib ( 120mg ), in monosomministrazione giornaliera non ha avuto effetto sull'attività antiaggregante dell'Acido Acetisalicilico ( 81mg in monosomministazione giornaliera ).
Etoricoxib può essere usato insieme ad Acido Acetilsalicilico ai dosaggi usati per la profilassi cardiovascolare ( Acido Acetilsalicilico a basso dosaggio ).
La concomitante somministrazione di Acido Acetilsalicilico a basso dosaggio con Etoricoxib può, tuttavia, dare luogo ad un aumento dell'incidenza delle ulcerazioni del tratto gastrointestinale o ad altre complicanze, rispetto al solo Etoricoxib.

La somministrazione concomitante di Etoricoxib con dosi di Acido Acetilsalicilico superiori a quelle sopra indicate per la profilassi cardiovascolare o con altri FANS non è raccomandata.


Ciclosporina e Tacrolimus

Sebbene questa interazione non sia stata studiata con Etoricoxib, la somministrazione concomitante di Ciclosporina o Tacrolimus con qualsiasi tipo di FANS può aumentare l'effetto nefrotossico della stessa Ciclosporina, o del Tacrolimus.

La funzione renale deve essere monitorata quando Etoricoxib viene somministrato con uno di questi farmaci.


Interazioni farmacocinetiche

- Litio
I FANS riducono l’escrezione a livello renale del Litio e, di conseguenza, portano all’incremento della concentrazione plasmatica di Litio.
Se necessario, è buona norma monitorare attentamente il livello di litio ematico e calibrare il dosaggio di litio nel corso del1'assunzione concomitante dei farmaci e quando il trattamento con i FANS viene interrotto.

- Metotrexato
Due studi clinici hanno valutato gli effetti di Etoricoxib, ai dosaggio di 60mg, 90mg o 120mg, in monosomministrazione giornaliera, per 7 giorni, nei pazienti in trattamento per l'artrite reumatoide con dosaggi di Metotrexato da 7,5mg a 20mg, in monosomministrazione settimanale.

Etoricoxib al dosaggio di 60mg e 90mg non ha avuto alcun effetto sulle concentrazioni plasmatiche di Metotrexato o sulla clearance renale.

In uno studio, Etoricoxib alla dose di 120mg non ha avuto effetto, ma, nell' altro studio, Etoricoxib 120mg ha aumentato le concentrazioni plasmatiche di Metotrexato del 28%, ed ha ridotto la clearance renale di Metotrexato del 13%.

Pertanto, è raccomandato un adeguato monitoraggio per la tossicità da Metotrexato in caso di somministrazione concomitante di Metotrexato e di Etoricoxib.


- Contraccettivi orali
La somministrazione o concomitante, o separata da 12 ore, di Etoricoxib ( 120mg ) con un contraccettivo orale contenente Etinilestradiolo ( EE ) 35microg e Noretindrone 0,5mg -1mg, per 21 giorni, ha aumentato la AUC 0-24h, di Etinilestradiolo allo steady state dal 50% al 60%.

In generale, le concentrazioni di Noretindrone non sono comunque aumentate in modo rilevante, dal punto di vista clinico. Questo aumento delle concentrazioni di Etinilestradiolo deve essere preso in considerazione durante la scelta di un contraccettivo orale da somministrare insieme ad Etoricoxib.

Un aumento di esposizione ad Etinilestradiolo può aumentare l'incidenza di eventi avversi associati ai contraccettivi orali ( come eventi tromboembolici venosi in donne a rischio).


- Prednisone / Prednisolone
Negli studi di interazione farmacologica Etoricoxib non ha avuto effetti clinicamente rilevanti sulla farmococinetica di Prednisone / Prednisolone.


- Digossina
Etoricoxib da 120mg, in monosomministrazione giornaliera, per 10 giorni a volontari sani, non ha alterato la AUC 0-24h, plasmatica allo stato stazionario o l'eliminazione renale di Digossina.
E’ stato osservato un incremento della Cmax della Digossina ( circa il 33% ).
Tale aumento, in generale, non è stato rilevante per la maggior parte dei pazienti.
I pazienti ad alto rischio per la tossicità da Digossina devono, tuttavia, essere tenuti sotto osservazione in caso di somministrazione concomitante di Etoricoxib e Digossina.


Effetti di Etoricoxib sui farmaci metabolizzati da sulfotransferasi

L’Etoricoxib è un inibitore dell'attività della sulfotransferasi umana, in particolare della SULT1E1, ed ha dimostrato la capacità di aumentare le concentrazioni sieriche di Etinilestradiolo.

Anche se le conoscenze sugli effetti di diverse sulfotransferasi sono attualmente limitate e le conseguenze cliniche per molti farmaci sono ancora in corso di esame, può essere prudente prestare attenzione nel caso di somministrazione concomitante di Etoricoxib con altri farmaci metabolizzati principalmente dalle sulfatransferasi umane ( come Salbutamolo e Minoxidil per os ).


Effetti di Etoricoxib sui farmaci metabolizzati da isoenzimi del sistema CYP

In base a studi in vitro, non si prevede che Etoricoxib inibisca i citocromi P450 ( CYP) 1A2, 2C9, 2C19, 2D6, 2El o 3A4.

In uno studio su soggetti sani, la somministrazione giornaliera di Etoricoxib a dosaggi di 120mg non ha alterato l' attività epatica del CYP3A4, misurata tramite il breath test con Eritromicina.


Effetto di altri farmaci sulla farmacocinetica di Etoricaxib

La via metabolica principale di Etoricoxib dipende da enzimi del CYP.

Il CYP3A4 sembra contribuire al metabolismo di Etoricoxib, in vivo.
Studi in vitro indicano che anche CYP2D6, CYP2C9, CYPlA2 e CYP2C19 possono catalizzare la via metabolica principale ma i loro ruoli dal punto di vista quantitativo non sono ancora stati studiati in vivo.

- Ketoconazolo
Il Ketoconazolo, un potente inibitore del CYP3A4, in un’unica dose giornaliera da 400mg, per 11 giorni in volontari sani, non ha avuto effetti clinici rilevanti sulla farmococinetica di una dose singola di Etoricoxib da 60mg, comportando un aumento dell'AUC del 43%.

- Rifampicina
La somministrazione concomitante di Etoricoxib e di Rifampicina, un potente induttore degli enzimi del CYP, ha dato luogo ad una diminuzione del 65% delle concentrazioni plasmatiche di Etoricoxib.

Questa interazione può dare luogo ad una ricaduta dei sintomi in caso di somministrazione concomitante di Etoricoxib con Rifampicina.
Anche se ciò può suggerire un aumento del dosaggio, dosi di Etoricoxib superiori a quelle previste per ciascuna indicazione non sono stati studiate in associazione con Rifampicina e non sono pertanto raccomandate.

- Antiacidi
Gli antiacidi non modificano la farmacocinetica di Etoricoxib in misura clinicamente significativa.( Xagena2004 )

Fonte: Scheda tecnica di Arcoxia, 2004

Reuma2004 Farma2004

Altri articoli