Aprepitant versus Desametasone per la prevenzione della emesi ritardata indotta dalla chemioterapia in pazienti con tumore alla mammella


Una combinazione di Aprepitant ( Emend ), un antagonista del recettore 5-HT3, e Desametasone è raccomandata per la profilassi dell’emesi acuta o ritardata indotta da chemioterapia contenente antracicline più Ciclofosfamide ( Endoxan ) in pazienti con tumore alla mammella.

È stato condotto uno studio allo scopo di verificare se il Desametasone fosse superiore ad Aprepitant nel prevenire l’emesi ritardata in pazienti in trattamento con la stessa profilassi per emesi acuta.

Lo studio randomizzato, in doppio cieco sul confronto di Aprepitant versus Desametasone ha coinvolto pazienti naive alla chemioterapia con tumore alla mammella e trattati con antracicline più Ciclofosfamide.

Prima della chemioterapia, tutti i pazienti sono stati trattati con Palonosetron 0.25 mg per via intravenosa, Desametasone 8 mg e Aprepitant 125 mg per via orale.

Nei giorni 2 e 3, i pazienti sono stati assegnati in maniera casuale a ricevere Desametasone per via orale 4 mg 2 volte al giorno o Aprepitant 80 mg una volta al giorno.

L’endpoint primario era il tasso di risposta completa ( cioè, assenza di vomito o trattamento di salvataggio ) dai giorni 2 a 5 dopo la chemioterapia.

Dei 580 pazienti arruolati, 551 sono risultati valutabili: 273 hanno ricevuto Desametasone e 278 Aprepitant.

I tassi di risposta completa al giorno 1 sono risultati simili: 87.6% per Desametasone e 84.9% per Aprepitant ( P inferiore a 0.39 ).

I tassi di risposta completa nei giorni da 2 a 5 sono risultati uguali con entrambe le profilassi antiemetiche ( 79.5%; P inferiore a 1.00 ), così come i risultati degli endpoint secondari ( protezione completa, controllo totale, assenza di vomito, assenza di nausea, punteggio alla scala FLIE ( Functional Living Index – Emesis ) ( P inferiore a 0.24 ).

L’incidenza di insonnia ( 2.9% vs 0.4%; P inferiore a 0.02 ) e bruciore di stomaco ( 8.1% vs 3.6%; P inferiore a 0.03 ) è risultata significativamente maggiore con Desametasone nei giorni da 2 a 5.

In conclusione, nei pazienti con tumore alla mammella trattati con chemioterapia a base di antracicline più Ciclofosfamide, e in trattamento con la stessa profilassi antiemetica per l’emesi acuta, Desametasone è risultato non-superiore ad Aprepitant e ha mostrato efficacia e tossicità simili nella prevenzione dell’emesi ritardata. ( Xagena2014 )

Roila F et al, J Clin Oncol 2014; 32: 101-106

Onco2014 Gyne2014 Farma2014

Altri articoli