L’Adrenalina, la cui secrezione è indotta dal cervello, peggiora la contrattilità nel cuore scompensato


L’insufficienza cardiaca impedisce al cuore di esercitare in modo corretto la propria funzione di pompa, distribuendo il sangue a tutti i distretti dell’organismo. Quando il cuore cade in scompenso, il cervello induce la produzione di Adrenalina.L’Adrenalina agisce a livello di un canale del calcio della cellula cardiaca, denominato recettore della Rianodina. L’Adrenalina accelera i battiti cardiaci, processo questo mediato dal rilascio del calcio.
Nei cuori scompensati questo sistema funziona male, creando a tal proposito un circuito vizioso.
L’Adrenalina superstimola i canali del calcio, che emettono calcio, indebolendo ancor più il cuore.
L’impiego dei beta-bloccanti impedisce all’Adrenalina di esercitare la propria azione impoverendo la cellula di calcio, migliorando pertanto la contrattilità cardiaca nel cuore scompensato.


( Marks AR et al, Cell 2000 )

Xagena

Altri articoli